La Ribollita – Cooking in Tuscany

712
Pubblicato il 3 Giugno 2015 da Youfolklore

La Ribollita, nel video preparata da Danny Bruci, chef del “Ristorante Il sale” di Poggio ai Santi (LI), è sicuramente uno dei piatti tipici più conosciuti della tradizione gastronomica Toscana che potrebbe ricordare un minestrone per la grande varietà di verdure utilizzate per la sua realizzazione.
Non c’è dubbio che la ribollita abbia un origine prettamente contadina, infatti, sia il metodo di cottura utilizzato sia la sua composizione suggeriscono che si tratta di un piatto molto umile.
Il termine Ribollita, infatti, significa “bollita di nuovo” e si riferisce al fatto che per preparare questo piatto si utilizzavano le verdure cotte avanzate dai pasti dei giorni precedenti e le si facevano cuocere nuovamente insieme al pane raffermo, con l’aggiunta di un filo d’olio d’oliva a fine cottura.
Anticamente era tradizione preparare la ribollita il venerdì in grande abbondanza, con gli avanzi della settimana, in modo da poterne mangiare anche nei giorni seguenti facendola ribollire ogni volta.
Naturalmente, in tutta la Toscana, ogni provincia e ogni città o paese ha la sua versione della ribollita che quindi non ha una ricetta standard ma presenta comunque una regola fondamentale: per chiamarsi davvero ribollita deve contenere obbligatoriamente i fagioli e due tipi di cavolo, il cavolo verza ed il cavolo nero.

Categoria Tag

Nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

*