130^ Giostra del Saracino (Madonna del Conforto)

06/09/2015 - Inizio evento
06/09/2015 - Fine evento

La Giostra del Saracino, prevista per domenica 6 settembre 2015, è la principale rievocazione storica della città di Arezzo. La manifestazione si svolge due volte l’anno: il penultimo sabato di giugno in edizione notturna (Giostra di San Donato) e la prima domenica di settembre in edizione diurna (Giostra della Madonna del Conforto). Il torneo cavalleresco attira migliaia di visitatori che, affascinati dal corteggio storico, si riversano nelle vie cittadine. Accalorato da centinaia di figuranti in costumi medievali e decine di cavalli, scandito dallo squillo delle chiarine e inebriato dei colori delle bandiere, il corteo è capace di far vivere alla città un tuffo nel passato e di far immergere gli aretini e i turisti in un’atmosfera singolare e festosa.

A seguire il programma dettagliato della Giostra della Madonna del Conforto, dedicata a “Giovanni Severi, 100 anni dalla sua morte”.

PROGRAMMA

Ore 07,00 – Primo colpo di mortaio
Ore 10,30 – ritiro da parte dei Fanti del Comune e dei Valletti della Lancia d’oro dal Duomo
Ore 11,00 – Secondo colpo di mortaio annunciante l’uscita dell’Araldo e l’ inizio della lettura del Bando della Giostra alla popolazione. Al suono del campano della torre civica, il corteo muove dal palazzo dei priori sostando nei seguenti punti:- Basilica della Pieve, Piazza S. Michele, incrocio Corso Italia, Via Roma, Piazza S. Francesco.
Ore 14,00 – Terzo colpo di mortaio. Benedizione dei Giostratori e degli armati dei Quartieri:
Porta Crucifera : Chiesa di Santa Croce,
Porta del Foro :Chiesa di San Domenico;
Porta S. Andrea : Chiesa di S. Agostino;
Porta S. Spirito : Chiesa di S.Antonio (Saione).
Ore 14,30 – Ritrovo di tutti i figuranti in Piazza san Domenico.
Ore 15,00 – Quarto colpo di mortaio. Inizio del corteo per raggiungere il Duomo percorrendo attraverso Via Ricasoli.
Ore 15,15 – Benedizione impartita dal Vescovo di Arezzo sul sagrato del Duomo, accompagnato
dalle insegne guerriere trecentesche del Vescovo Guido Tarlati.
Ore 15,30 – Sfilata del corteo storico per raggiungere Piazza Grande, percorrendo Via Ricasoli, Via dei Pileati, Corso Italia, Via Roma, Piazza G. Monaco, Via G. Monaco, Piazza S. Francesco, Via Cavour, Via Mazzini, Via Borgunto.
Ore 17,00 – Quinto colpo di mortaio.
-Ingresso in Piazza Grande degli Sbandieratori della Giostra e loro esibizione;
-Ingresso del corteo storico, al suono di trombe e rullo di tamburi:
-Ingresso dei gonfaloni con gli emblemi della Città, del Comune, del Popolo di Arezzo e di quelli di parte Guelfa e Ghibellina;
– Ingresso degli armati dei Quartieri e degli otto giostratori;
– Ingresso dei cavalieri di Casata, rappresentanti l’antica nobiltà e loro schieramento sulla lizza;
– Lettura della disfida di Buratto da parte dell’Araldo. Saluto degli Armati al grido di Arezzo.
– Esecuzione dell’Inno del Saracino da parte dei Musici.

Prima serie di carriere contro il Saracino, seconda serie ed eventuali carriere di spareggio.
– Consegna della Lancia d’Oro al Quartiere vincitore da parte del Sindaco di Arezzo.
– Te deum di ringraziamento del Quartiere vincitore in Cattedrale.

sito www.giostradelsaracinoarezzo.it

 



Nessun commento

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

*